Draghi, il discorso in Senato: “Unità non è opzione ma dovere per amore dell’Italia” – Skytg24 – 17 feb 2021

L’articolo riporta il discorso del nuovo presidente del Consiglio Draghi, il quale ha spiegato che “l’esecutivo combatterà “la pandemia con ogni mezzo” e che “farà le riforme ma combatterà l’emergenza””. Tra i temi toccati, anche il  Recovery plan: “La strategia per i progetti del Next Generation EU non può che essere trasversale e sinergica, basata sul principio dei co-benefici, cioè con la capacità di impattare simultaneamente più settori, in maniera coordinata. Dovremo imparare a prevenire piuttosto che a riparare, non solo dispiegando tutte le tecnologie a nostra disposizione ma anche investendo sulla consapevolezza delle nuove generazioni che “ogni azione ha una conseguenza”. “Il settore privato deve essere invitato a partecipare alla realizzazione degli investimenti pubblici apportando più che finanza, competenza, efficienza e innovazione per accelerare la realizzazione dei progetti nel rispetto dei costi previsti”. “Queste risorse dovranno essere spese puntando a migliorare il potenziale di crescita della nostra economia. La quota di prestiti aggiuntivi che richiederemo tramite la principale componente del programma, lo Strumento per la ripresa e resilienza, dovrà essere modulata in base agli obiettivi di finanza pubblica”. 

Recovery Fund, si accelera. Da venerdì i piani, da giugno i bond – Corriere.it – 17 Feb 2021

L’articolo riporta che “domani il regolamento del Recovery fund sarà pubblicato sulla Gazzetta ufficiale europea e dal giorno dopo inizierà la raccolta dei piani di rilancio nazionali definitivi. La presidenza portoghese di turno della Ue spinge per una approvazione entro aprile, anche se i primi bond per finanziare l’anticipo del Recovery, pari al 13% di prefinanziamento, non saranno emessi prima di giugno.”

Cure anti Covid, Next Generation EU e problematiche sui vaccini – Tgcom24 TV – 16 Feb 2021 

Il servizio riporta l’intervista all’Onorevole Tovaglieri, all’indomani del voto positivo della Lega al Regolamento per il Recovery: “Questo per il nostro Paese significa sicuramente che abbiamo una forte attenzione alla ricerca scientifica. L’Unione Europea è stata tra i maggior contributori rispetto alla ricerca sia nelle cure Covid che nella ricerca dei vaccini. Su questo tema mi aspetterei anche maggiore trasparenza rispetto a come vengono spesi i soldi dei contribuenti europei. Questa trasparenza purtroppo non c’è stata, Ursula Von der Leyen proprio questa settimana è venuta in plenaria a riferire. Purtroppo si è notata una grande debolezza dell’Europa di fronte alle multinazionali farmaceutiche rispetto alle quali si è collocata in grave subordinazione.”

Dombrovskis: Stati accelerino su ratifica piani nazionali. Ue a livelli pre-crisi già nel 2022 – Rai.it – 16 Feb 2021 

L’articolo riporta le parole del commissario Valdis Dombrovskis all’indomani dell’approvazione del regolamento sul Recovery, il quale ribadisce la fretta con cui ora i 27 Stati membri dovranno ratificare sulle risorse proprie per poter procedere con l’attivazione dei primi prestiti.

Sondaggio Italiani sempre più europeisti: il 70% ha fiducia nel piano di ripresa Ue – Avvenire.it – 16 Feb 2021 

L’articolo riporta il recente sondaggio commissionato dalle istituzioni europee, che ha rilevato che circa il 72% degli intervistati ritiene che il piano di ripresa europeo permetterà all’economia del proprio paese di riprendersi più rapidamente dagli effetti negativi della pandemia. Viene riportato anche il messaggio del presidente Sassoli, soddisfatto dell’esito: “Il messaggio di questo sondaggio è chiaro: i cittadini europei sostengono l’Unione europea e ritengono che sia il posto giusto per cercare soluzioni alla crisi”.

Competenze tecniche ancora introvabili per sei imprese su dieci – Il Sole 24ore – 17 Feb 2021 

L’articolo riporta l’attenzione spostata ora sul Recovery Fund, nella speranza che si attivino politiche di riqualificazione delle competenze; infatti le aziende con maggiore difficoltà in questo senso sono quelle dei settori “Ict, trasporti e logistica, servizi alle imprese, multi- utility, costruzione e industria”. 

Nomisma, l’agricoltura deve vincere la diffidenza verso le nuove tecnologie – Ilsole24ore.com – 16 Feb 2021 

L’articolo riporta l’intervista all’Onorevole De Castro, il quale ricorda che l’Unione ha destinato il 55% dei fondi del Next Generation EU per lo sviluppo rurale agli investimenti in innovazione per le aziende agricole, aspetto fondamentale. Si augura inoltre che l’Unione predisponga una normativa più aperta  per le tecniche di miglioramento genetico degli alimenti. 

Sbloccato il regolamento attuativo del Recovery  – Rai News 24 – 16 Feb 2021 

Il servizio riporta gli ultimi avvenimenti in tema di Recovery, a livello europeo: è stato sbloccato dal punto di vista normativo con la firma dei tre vertici delle istituzioni europee il regolamento attuativo del Recovery, quindi l’Ecofin dovrà cominciare a programmare “le misure legate alla disponibilità del Next Generation Eu”.