Governo e l’Ue blindano il Recovery fund italiano – Il Giornale – 1 Apr 2021 

L’articolo riporta le discussioni presso il governo italiano relative al piano nazionale di ripresa e alla governance dei fondi europei che arriveranno: “il governo è preoccupato dell’effettiva capacità di utilizzare i fondi ed effettuare le riforme”. Allo stesso tempo, uno studio del Parlamento europeo porta alla luce le preoccupazioni delle istituzioni europee “per la capacità dei governi di usare i fondi comunitari”. 

Bruxelles, la corsa ai fondi ferma ai blocchi di partenza – Il Manifesto – 1 Apr 2021 

L’articolo riporta le diverse difficoltà che Bruxellees sta affrontando in que3sto periodo, tra cui i diversi piani nazionali per la ripresa e il Recovery Fund sempre più ostacolato, la campagna vaccinale al rilento e il ricorso della Commissione alla Corte di Giustizia contro la Polonia. 

Il Parlamento europeo fa a pezzi il Recovery – La Verita – 1 Apr 2021 

L’articolo riporta le parole del servizio studi per le politiche economiche a seguito di uno studio richiesto dalla Commissione per l’industria del Parlamento europeo in merito alla fattibilità e agli obiettivi del Recovery Fund: “i Piani nazionali di ripresa devono ancora superare il giudizio della Commissione per poi essere approvati a maggioranza dal Consiglio. Resta poco tempo e gli obiettivi sono molto ambiziosi”. 

Recovery: Salvini,è priorità, chi ci ha preceduto ha dormito – Ansa.it – 31 Mar 2021

L’articolo riporta le parole del leader della Lega, Matteo Salvini in una conferenza stampa sui progetti della Lega al sud: “Noi stiamo lavorando sull’uso dei 190 miliardi del Recovery plan, quella è la priorità. Probabilmente chi ci ha preceduto ha dormito, visto che mi dicono che alcuni dossier siano stati riscritti, evidentemente passava il tempo a fare le parole crociate o risiko. I nostri parlamentari sono impegnati giorno e notte perché mancano 30 giorni alla consegna del piano”.

Recovery Plan, Franco: “Governance più snella, il Parlamento verrà coinvolto nella fase di definizione del piano e prima dell’invio all’Ue” – Il Fatto Quotidiano – 31 Mar 2021

L’articolo riporta le parole del ministro dell’Economia, Daniele Franco, intervenendo in Aula alla Camera sul Recovery Plan: “Il lavoro di sintesi del Parlamento che confluisce nelle relazioni e nelle risoluzioni contribuirà decisamente alla fase finale di definizione del piano di qui alla fine del mese”. C’è “l’impegno del governo di avvalersi della relazione e di coinvolgere il Parlamento prima della trasmissione alla Commissione europea“.