Interrogazione di Marco Dreosto per incentivare l’uso di sacchetti di carta

L’Europa incentiva l’utilizzo di borse di plastica di origine vegetale per il conferimento della frazione umida. Peccato che, come lamentato dai gestori degli impianti di smaltimento, questo rifiuto impieghi troppo tempo a degradarsi rispetto ai normali sacchetti di carta. Con la conseguenza che ogni anno svariate tonnellate di biomassa finiscono tra il secco indifferenziato. L’allarme è stato lanciato alla Commissione europea dal Gruppo ID. Il deputato Marco Dreosto ha infatti presentato un’interrogazione perché i consumatori vengano piuttosto indirizzati alle confezioni di carta, più facilmente lavorabili. “Il ciclo produttivo del compost e del biogas dura la metà rispetto al tempo che occorre alla plastica vegetale, il che crea spese e inutili sprechi a carico delle aziende del settore”, ha segnalato l’esponente di Identità e Democrazia nel proprio documento ispettivo.