La mia storia

Sono nato e vivo con la mia famiglia a Spilimbergo in provincia di Pordenone in Friuli Venezia Giulia.

Dopo gli studi in ambito economico e commerciale, ho intrapreso la carriera professionale nel settore del Marketing e della Comunicazione divenendo  Manager in una delle più importanti aziende italiane del settore auto, fino a ricoprire la carica di Amministratore Delegato.

Nel 2008 ho scelto di entrare in politica cercando di portare – in un campo per me nuovo – la conoscenza e le esperienze maturate in campo professionale e  aziendale. Ho sempre creduto in una politica pragmatica e costruita sulle competenze.

Amo la mia terra, da questo piccolo comune del Friuli ho avuto la fortuna di intraprendere un percorso politico che mi ha dato la possibilità di ricoprire ruoli di  sempre maggiore responsabilità. Ho voluto fortemente rimanere ancorato alle mie origini, cercando di capire quali siano le reali necessità dei miei concittadini  e di coloro che abitano questa meravigliosa Regione.

La valorizzazione del territorio e la volontà di risolvere problematiche concrete hanno sempre contraddistinto il mio operato politico. Ho ricoperto le cariche di Consigliere e Assessore alla Sicurezza del Comune di Spilimbergo, Consigliere Delegato nella Comunità Montana del Friuli  Occidentale, Vice Sindaco della Città del Mosaico e Vice Presidente dell’Assemblea d’Ambito Assistenziale distretto Nord FVG. Mi sono occupato principalmente di politiche sociali, identità culturale, sicurezza, programmazione economica–finanziaria e bilancio. 
 A Spilimbergo, capitale del mosaico, ho trovato il modo di far crescere la mia idea di Europa e di politica comunitaria.

Credo che l’Europa sia come un mosaico: un crogiolo di popoli unici e differenti che la compongono, dove le differenze culturali possano essere un valore  aggiunto e non un motivo di disuguaglianza.

Ed è questa l’idea di un’Europa dei popoli – e non dei burocrati – che ho voluto portare sin da subito a Bruxelles, quando sono stato eletto Europarlamentare,  il 26 maggio 2019, nella delegazione Lega Salvini Premier appartenente al gruppo Identità e Democrazia (ID).

All’interno del Parlamento Europeo, sono membro della Commissione ambiente, sanità pubblica e sicurezza alimentare (ENVI), della Commissione  per l’industria, la ricerca e l’energia (ITRE) e della Commissione sulle Interferenze straniere in Unione europea (INGE), nonché delle Delegazioni  per i rapporti tra UE-Montenegro e UE-Serbia.

È in questo nuovo ed importante ruolo che ho avuto la possibilità di impegnarmi a sostenere le cause dei nostri territori, in particolare quelle legate ai temi della  sicurezza alimentare, per garantire la massima trasparenza sulle indicazioni della provenienza e della qualità dei prodotti; in campo energetico ed industriale,  dove sono al lavoro per creare un piano per la salvaguardia delle nostre aziende dalla concorrenza sleale generata da un mercato globalizzato senza regole.  Pongo la massima attenzione anche allo sviluppo del nostro settore agricolo, zootecnico ed ambientale dove il nostro focus è concentrato al raggiungimento  degli ambiziosi obiettivi sulla riduzione delle emissioni.

Infine ho molto a cuore i temi sociali, come quello dell’immigrazione proveniente dalla rotta balcanica che colpisce duramente il Friuli Venezia Giulia e minaccia  la sicurezza dei nostri concittadini. Tutte politiche intraprese in sinergia e in collaborazione con l’amministrazione regionale guidata dal Governatore  Massimiliano Fedriga dal quale ho avuto l’onore di ricevere il testimone di coordinatore regionale della Lega FVG nel dicembre 2020.

Dal FVG a Bruxelles, da Roma a Strasburgo, il mio impegno è e sarà sempre quello di difendere gli interessi dei cittadini. SEMPRE PRIMA GLI ITALIANI!