Marco Dreosto presenta un’interrogazione, “a rischio la salute degli anziani”

L’Unione utilizzi il proprio peso istituzionale per sollecitare Stati e privati ad un maggior investimento infrastrutturale nelle aree alpine. Il Gruppo di Identità e Democrazia ha chiesto a Bruxelles un intervento persuasivo perché non capiti più che intere zone montane restino per settimane o mesi senza servizi telefonici. “Gli introiti per le compagnie sono bassi, quindi si taglia su manutenzione e nuovi impianti con risultati pessimi sul fronte del servizio reso alla cittadinanza”, ha spiegato il deputato Marco Dreosto che sul tema ha presentato un’interrogazione. Il parlamentare di ID ha fatto notare come “sia un controsenso puntare all’innovazione e alla rivoluzione digitale quando esistono intere fasce abitate dell’Unione che non godono nemmeno delle comunicazioni ordinarie, cellulari e connessione internet in primo luogo”.