Un plauso a Id arriva dal Comune di Vajont, impegnato ad accogliere prossimamente il Presidente Sassoli 
Un grazie di cuore per l’impegno dimostrato nei confronti del disastro del 9 ottobre 1963 e della successiva ricostruzione: il deputato di Identità e democrazia, Marco Dreosto, sta lavorando per portare il Presidente dell’Europarlamento, David Sassoli, nei luoghi del Vajont. Di qui i plausi dell’omonima amministrazione comunale, pronta ad accogliere Sassoli agli inizi dell’autunno. “Siamo grati all’amico Marco per quanto sta facendo nel tentativo di sanare una lacuna istituzionale perdurata per troppo tempo”, ha spiegato al proposito il sindaco di Vajont, Lavinia Corona ricordando come a distanza di quasi 60 anni dalla tragedia nessuna autorità comunitaria abbia mai visitato la diga di Erto e Casso e il paese costruito successivamente per ospitare gli sfollati. Il rappresentante di Id si è già fatto promotore di un’iniziativa analoga nel corso del 2020 ma l’emergenza covid ha fatto saltare all’ultimo minuto ogni appuntamento in agenda. Ora Dreosto e Sassoli stanno individuando una seconda data nella quale onorare le duemila vittime della sciagura e toccare con mano la rinascita di una comunità dopo un evento così devastante.