ECCELLENZE DEL TERRITORIO, DREOSTO VISITA L’AZIENZA BORGOLUCE DI SUSEGANA (TV).

Mercoledí 16 giugno l’Eurodeputato Marco Dreosto ha visitato l’Azienda agricola Borgoluce di Susegana (TV) quale esempio di economia circolare e produzioni a km 0. 

L’azienda Borgoluce, di proprietá della famiglia Conti di Collalto, si sviluppa su piú di mille Ha di superficie, diversificati in pascoli, seminativo, vigneti, noceti e boschi. Le produzioni di carni, salumi, formaggi, uova e vini di pregio sono biologiche o supportate dalla lotta integrata e le materie prime vengono trasformate e vendute prevalentemente in loco, all’interno dello spaccio aziendale o servite nel menu dei tre ristoranti di cui é fornito il complesso, altresí dotato di B&B e 45 posti letto. Fiore all’occhiello dell’azienda la stalla di bufale e il caseificio, nel quale vengono prodotte le pregiate mozzarelle. Sono inoltre allevati bovini da carne e suini allo stato semibrado e le pecore autoctone di razza alpagota, riconosciute presidio slow-food. L’azienda é dotata di impianto di biogas e produce 200kw tramite pannelli solari. L’Europarlamentare Dreosto, particolarmente vicino al mondo agricolo e sensibile alle tematiche ambientali che segue da componente della commissione ambiente al Parlamento europeo, crede fortemente che realtá funzionali come quella di Borgoluce, non solo esprimano al meglio un chiaro esempio di economia circolare dove sostenibilitá, qualitá dei prodotti e tradizione vengono esaltati dando prestigio al territorio e agli operatori coinvolti nelle produzioni, ma indichino un’importante percorso di opportunitá, verso il quale guardare al futuro. In occasione della visita é stato inoltre possibile assistere ad un trattamento sperimentale contro le malattie fungine della vite, tramite l’utilizzo di un macchinario innovativo brevettato da un’azienda del terrorio, che utilizza i raggi UVA per contrastare lo sviluppo dei parassiti. “Un passo importante della tecnica che proietta l’agricoltura moderna verso un futuro sempre piú sostenibile e attento al benessere dell’ambiente e dei consumatori, nell’ottica di una drastica riduzione dell’uso di pesticidi chimici” ha commentato soddisfatto il parlamentare europeo.