Certificato Covid, Dreosto (Lega): “Libertà di movimento spinta per turismo regionale e per ritorno turisti stranieri in FVG”
Strasburgo. 9 giugno – “Con l’approvazione del Certificato Covid da parte del Parlamento europeo si va verso il ripristino della libera circolazione, mentre si continua a combattere questa pandemia. Il certificato COVID digitale dell’UE funzionerà dal 1° luglio e garantirà viaggi sicuri e coordinati quest’estate. Ciò può essere una spinta fondamentale anche per il settore turistico regionale e per il ritorno dei turisti stranieri sulle nostre spiagge e sulle nostre montagne. Importante notare che gli Stati dell’UE non potranno imporre ulteriori restrizioni di viaggio ai titolari di certificati – come quarantena, autoisolamento o test – “a meno che non siano necessarie e proporzionate per salvaguardare la salute pubblica” e i test dovranno avere dei costi ragionevoli. Per questo la Commissione europea si è impegnata a mobilitare 100 milioni di euro dallo strumento per il sostegno di emergenza per consentire agli Stati membri di acquistare test per il rilascio di certificati di test digitali COVID dell’UE. Un passo importante per non fare pesare sulle spalle del comparto turistico gli effetti della crisi pandemica.”
Lo dichiara in una nota l’europarlamentare e coordinatore regionale della Lega FVG Marco Dreosto.