Una lettera indirizzata direttamente alla Presidente della Commissione europea, Ursula Von der Leyen, é stata sottoscritta dai membri dell’intergruppo parlamentare Biodiversity, Hunting & Countryside a proposito dell’approccio della CE sulla conservazione della tortora in Europa. Lo comunica il Vicepresidente Marco Dreosto, cofirmatario della missiva “con questa lettera abbiamo voluto esprimere il nostro disappunto per la posizione preventiva e intransigente della Commissione, volta ad introdurre una moratoria sulla caccia alla specie, anche se questa è stata respinta dai 10 paesi che consentono il prelievo della tortora” spiega l’Eurodeputato nordestino, preoccupato dal fatto che la CE continui a spingere sull’approccio del prelievo zero, che non rispetterebbe il principio di sussidiarietà che si applica nelle decisioni sulla caccia ai sensi della direttiva Uccelli. “In questo contesto, esortiamo la Commissione europea a cambiare la sua posizione attuale e a comprendere che il mantenimento di un prelievo fortemente limitato e monitorato della specie è compatibile con il recupero della popolazione”. I rappresentanti dell’Intergruppo e la stessa FACE, sono preoccupati anche dal fatto che qualsiasi ulteriore limitazione, possa portare alla significativa riduzione degli sforzi positivi di conservazione messi in atto dai cacciatori, che finanziano molti dei progetti di conservazione nei paesi membri, dando seguito al raggiungimento della maggior parte degli obiettivi elencati nel piano d’azione internazionale per la Tortora.

https://www.dropbox.com/s/xn8858p2cfstj3i/Open-letter_IG_28062021.pdf?dl=0