Caccia, Casanova e Dreosto (Lega – ID): “Piena solidarietà a Roberto Baggio, chi lo attacca non sa di che parla”

“Piena solidarietà a Roberto Baggio, ancora una volta vittima di beceri attacchi da parte di un animalismo fondamentalista arrogante e in malafede. È storicamente riconosciuto come la #caccia e la #pesca siano sempre state la più grande forma di rispetto dell’uomo per l’ambiente, per gli animali, per le nostre tradizioni. Chi sostiene il contrario non sa di che parla. Io stesso provengo da una famiglia di cacciatori e pescatori da generazioni e, dopo di me, lo faranno i miei figli, ai quali sto insegnando la mia stessa passione per queste attività e il rispetto sacro per ciò che la natura ci ha consegnato. Con i miei due gemelli di 8 anni, al pari di Baggio, sto programmando un viaggio o in Argentina, per vivere nuovi scenari di caccia, o sullo stretto di Messina, a bordo della feluca, l’antichissima imbarcazione usata per la tradizionale pesca del pesce spada. Lo faccio con convinzione poiché la caccia e pesca sono disciplina, rispetto delle regole, educazione, amore per il territorio ed è, soprattutto, rifiuto di ogni forma di devianza, atteso che il cacciatore deve avere una fedina penale immacolata. Pertanto, viva la #caccia e viva il nostro campione del mondo, costretto a difendersi da attacchi insensati e intellettualmente disonesti da parte di chi prova a trovare un ruolo nella società infangando una categoria sana, fatta di uomini e donne perbene, che porta avanti le tradizioni di questo Paese e a cui si deve rispetto”. Così l’europarlamentare Lega – ID Massimo Casanova, membro dell’integruppo Biodiversità, Caccia e Spazio Rurale, congiuntamente al collega Marco Dreosto Vicepresidente del medesimo intergruppo, hanno commentato gli ennesimi attacchi ricevuti dall’ex calciatore a Verona.