Secondo il quadro di valutazione dell’UE sugli investimenti in R&S delle imprese, nonostante il periodo critico che ha caratterizzato il 2020, le imprese europee hanno aumentato i loro investimenti nella ricerca e nello sviluppo nei settori della sanità (di oltre il 10%) e dei servizi ICT (di oltre il 7%). L’eurodeputato Dreosto (Lega – ID) dice in una nota: “È un segnale positivo vedere che le nostre imprese continuano ad investire in ricerca e sviluppo, soprattutto nei settori chiave per la nostra società come la sanità e i servizi ICT. È importante valorizzare le imprese, perché è grazie a loro che continuiamo ad essere leader nel mondo.”

Fonte: https://ec.europa.eu/commission/presscorner/detail/it/ip_21_6599